I miei 100 giorni di coding sono finiti, più o meno. Ho perso il conto a 60 giorni, e poi non ci sono stato più dietro. E mi sono arreso. Non li ho finiti. Però ho finito due progettini, uno dei quali mi sta dando soddisfazioni. Ma andiamo con ordine, e partiamo dalla cosa più importante: cosa non ha funzionato?

Cosa non è andato

Penso di aver sbagliato due cose in questi miei 100DaysOfCoding (che io continuo a chiamarli così, anche se in effetti non sono stati 100 :smiley:).

  1. Non avevo ben chiaro cosa volessi fare. Sono partito allo sbaraglio, senza uno straccio di progetto, un piano di studi, nulla. Alla lunga questo mi ha fatto studiare, provare, testare mille cose diverse. E se da un lato sento di aver approfondito alcuni aspetti della programmazione, d’altro canto mi sono perso. A un certo punto volevo fare tutto, e mi sono ritrovato a non riuscire più a fare nulla. E ho smesso di contare i giorni, e ho considerato finito l’esperimento, con un fallimento.
  2. Ho preteso troppo da me. Che è abbastanza naturale, mi rendo conto, quando si affronta una sfida. Però ci vuole misura, e non sempre è possibile ottenere tutto subito. Anzi, a volte invece di incaponirsi su una funzione che… non funziona, a volte è meglio lasciare stare. Chiudere il PC e andare a dormire. E, a proposito di dormire, come corollario forse è meglio non dormire una manciata di ore a notte, per troppe notti di fila. Me lo devo ricordare, la prossima volta.

Perché sì, ci sarà una prossima volta. Nei miei buoni propositi di quest’anno c’era riuscire a finire almeno una sessione di 100DaysOfCoding, e voglio riuscirci. Anche perché questo esperimento mi ha fatto crescere, mi sta facendo crescere tuttora. E mi ha anche regalato una piccola soddisfazione.

Vue Calc

E la soddisfazione si chiama Vue Calc. È una semplice, e tutto sommato banale, app calcolatrice per Windows e Linux. Non è nulla di speciale, davvero, solo una calcolatrice. Però è piaciuta. Ed è piaciuta perché ha uno stile grafico semplice, essenziale ed elegante. E ha due temi, uno chiaro, uno scuro. Anzi, per dirla con le parole di Softpedia è un:

Sophisticated-looking calculator with only standard math operators, made for users who put emphasis on appearance above all else

Sì, è una recensione. Una recensione positiva, di un mio progetto. Semplice, banale, però è piaciuta. Sono contento. Sono contento perché è una calcolatrice costruita interamente in JavaScript, con Electron e VueJS. Sono contento perché non è stato semplice, per un neofita come me, combinare assieme tutti i vari elementi, e farli funzionare in maniera accettabile.

Sono contento anche perché il progetto su GitHub ha avuto una cinquantina di stelline, due issues, e due fork. E, ad ora ci sono più di 40.000 downloads.

Ripeto, non è nulla di che, però è bello vedere un proprio progetto avere un minimo di diffusione.

Local Server for Construct 3

Diffusione che invece non ha avuto l’altro progettino che ho completato negli ultimi giorni: Local Server for Construct 3. La pagina GitHub non ha nessuna stellina, e nessun commento. E ci sono stati solo 40 download, compreso il mio di prova. Peccato, perché è un programma che reputo più utile rispetto alla calcolatrice. Tant’è vero che la sto utilizzando.

Quindi

Quindi questi 100 giorni sono stati un fallimento e un successo. Un fallimento perché non sono arrivato a 100. Ma un successo perché ho cominciato a maneggiare con più cognizione JavaScript, e ho finito un progetto completo, e l’ho anche pubblicato e dato in pasto al mare magnum di Internet. Dove affogherà nei prossimi tre giorni, ma tant’è.

Aggiornato:

Scrivi un commento